LOGIKA IMMOBILIARE

Elenco news

  • La casa degli italiani: ecco la fotografia

    20/07/2018

    Come sono le case degli italiani nel 2018Tecnoborsa ha tentato di scattarne una fotografia, scoprendo che la maggioranza degli italiani (il 72,5% del campione) preferisce vivere in semicentro o periferia di città grandi o medio grandi, a conferma della tendenza alla fuga dai costosi centri e della ricerca di aree più vivibili, di prezzi più accessibili e anche di edifici di migliore qualità in zone da poco riqualificate. Il centro storico non è l’opzione preferita nel Centro Italia, ma tiene nel Nord-Ovest, nel Sud e nelle Isole.

    Cucina abitabile preferita dagli italiani

    Il 77,3% delle abitazioni va dai 46 ai 100 metri quadri, con una concentrazione di case grandi e medio grandi al sud e nelle isole: quelle più piccole si trovano al Nord-est e nel Centro. La casa ideale ha la cucina abitabile (nel 64,8% dei casi), ma si fa strada l’idea del cucinotto e dell’angolo cottura (insieme, il 35% delle opzioni), soprattutto nel Centro. Oltre la metà degli appartamenti ha un solo bagno (il 60%) ma oltre il 30% gode di doppio servizio. Poco meno di un quinto delle case ha un ripostiglio, mentre si fa strada la cabina armadio: già presente nel 10,3% delle case.

    Giardino o terrazzo?

    Quanto agli spazi esterni, le case degli italiani ne sono spesso privi. Il 40% si accontentano di un terrazzo (soprattutto al Centro), un altro 40% possiede anche un balcone (soprattutto nel Nord-Ovest, Sud e Isole) e solo poco più del 15% può vantarsi di un giardino, in particolare nel Nord- Est, Sud e Isole.

    Passare il tempo tra le mura domestiche

    Oltre le ore di sonno, il tempo a casa è dedicato al riposo e agli hobby per oltre il 70% delle famiglie – in particolare nel Nord-Ovest. Non manca l’attenzione (oltre il 50% dei casi) alla cura della casa e di chi ci vive, oltre che allo studio e al lavoro (un terzo degli intervistati, soprattutto al Nord).

    Case ecologiche, case connesse

    Le case degli italiani sono sempre più al passo con i tempi e le sensibilità all’ambiente. Oltre la metà degli intervistati definisce la propria abitazione “ergonomica”, ovvero confortevole e facile da vivere. Circa la metà (il 40%) vive in case collegate ad interneto dotate di dispositivi di domotica e di remote control. Attenzione all’ecologia per un terzo delle case italiane, costruite con criteri ecosostenibili, e, nel 10% dei casi, anche dotate di attrezzature per il fitness (palestre, saune, solarium, tennis ecc).

    Case più sicure

    Ci sono sempre margini di miglioramento per la propria vita domestica. Il 20% degli intervistati vorrebbe aggiungere una camera di servizio o per ospitare amici; circa il 12% un soggiorno più grande o uno studio. Ma altri vorrebbero cambiare la dimensione della propria casa, con una camera in più per i figli, un giardino, un bagno in più, un ripostiglio, una cabina armadio. A volte si desidera una casa più piccola o meglio strutturata, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza: il 40% degli intervistati vorrebbe che il fascicolo di fabbricato fosse obbligatorio, il 70% ha effettuato la certificazione sulla condizione strutturale del proprio edificio, circa la metà ha approfittato delle agevolazioni in atto per rendere più sicura la propria casa.

    fonte: tecnoborsa

    Indietro